Premi Panathlon 2018: il futuro comincia da qua!

Categoria: Premi Panathlon Creato: Martedì, 29 Maggio 2018

i ragazzi premiati con i Premi Panathlon 2018

Lunedì 28 maggio 2018 ore 20.15 - Palazzo Roverella

Nella prestigiosa cornice di Palazzo Roverella, si è svolta la consegna dei premi Panathlon Club Ferrara 2018, impreziositi anche quest’anno dalle borse di studio assegnate da SPAL come complemento dell’importante riconoscimento. 

I premi, e le relative borse di studio, vengono attribuiti dal Consiglio del Club, sulla base dei risultati sportivi e scolastici conseguiti, a giovani atleti di discipline sportive riconosciute dal CONI o dal CIP. Nello specifico di quest’anno sono stati 5 gli atleti a riceverli: Matilde Maria Neri (classe 2004), sincronetta della asd Chi Gioca Alzi la Mano di Bondeno, vincitrice del campionato italiano categoria ragazze di obbligatori; Emma Arbizzani e Girlando Salvatore, praticanti di Ju Jitsu della asd CSR JU JITSU ITALIA Cento – Sant’Agostino, freschi Campioni del Mondo (JJIF, Ju Jitsu International Federation) nel Duo Sistem Mix under 18 ad Abu Dhabi;  Angelica Manfredini (classe 2003), pallamanista della asd Ariosto Pallamano Ferrara e componente della Nazionale Italiana con la quale ha partecipato ai Giochi del Mediterraneo in Montenegro; Matteo Bogliardi (classe 2002), cestista della asd Vis 2008 e componente della nazionale italiana under 16.

A premiare i cinque atleti si sono alternati assieme a vari membri del direttivo del Club gli illustri ospiti della serata: il Prefetto Michele Campanaro, il Questore Giancarlo Pallini, il governatore dell’area Emilia-Romagna  e Marche del Panathlon Luigi Innocenzi, il vicesindaco di Bondeno Simone Saletti e, naturalmente, i patron della SPAL Francesco e Simone Colombarini, illustri rappresentanti di una società sportiva che, oltre ad operare brillantemente sul campo, non manca mai di collaborare con il territorio, e anche quest’anno ha fornito le borse di studio per i Premi Panathlon Club Ferrara.   

“Quelli che abbiamo visto stasera sono giovani con le idee ben chiare sul loro futuro, supportati da società che credono nella crescita dei giovani” spiega Luciana Pareschi, presidente del Panathlon Club di Ferrara. A farle eco gli interventi dei patron della SPAL presenti alla cerimonia, Francesco e Simone Colombarini, che hanno voluto puntualizzare quanto sia importante il sostegno a tutto lo sport del nostro territorio. 

Importantissime le parole di Luigi Innocenzi, governatore dell’area 5 del Panathlon, che comprende Emilia-Romagna e Marche, che ha voluto sottolineare ancora una volta come il Panathlon Club Ferrara si sia attivo, assieme ai suoi partner, per sostenere le Marche colpite dal sisma lo scorso anno. Ricordiamo che il Panathlon Club Ferrara, grazie ad un’intesa con il Comune di Masi Torello, asd A Ruota Libera e Holiday Village Florenz, ha portato 10 ragazzi del Comune di San Severino Marche a frequentare gratuitamente l’Educamp CONI Residenziale dell’Emilia-Romagna, che annualmente si svolge presso la struttura ricettiva del Lido degli Scacchi. 

Durante la serata spazio anche alle risate del comico, ora anche atleta, Paolo Franceschini. L’anno scorso infatti Paolo si era presentato in questa stessa occasione per presentare un’impresa che si accingeva a svolgere che negli ultimi mesi aveva sconvolto completamente la sua vita: partecipare ad una gara in MTB di otto giorni sull’Himalaya. A distanza di un anno è tornato per raccontare, a modo suo, di avercela fatta, e dare un importante messaggio sulla forza di volontà e di cambiamento.

Visite: 70