Premi Panathlon 2017: il futuro guarda verso Tokyo

premipanathlon2017premiati

Lunedì 29 maggio 2017 ore 20.15 - Palazzo Roverella

Nella serata di lunedì 29 maggio, in un Palazzo Roverella vestito di biancazzurro, si è svolta la consegna dei premi Panathlon 2017, impreziositi anche quest’anno dalle borse di studio assegnate da SPAL come complemento del prestigioso riconoscimento.

A ricevere i premi Panathlon e le relative borse di studio sono 4 atlete dall’asd Canoa Club Ferrara: Marta Bertoncelli (classe 2001, campionessa Italiana canadese e kayak monoposto - cat. ragazzi), Elena Borghi (classe 2002, vincitrice coppa Europa canadese monoposto – under 14), Francesca Malaguti (classe 2001, campionessa italiana kayak monoposto gara a squadre - cat. ragazzi) e Carolina Massarenti (classe 2000, campionessa italiana canadese monoposto – cat. Junior).

 

Le quattro atlete sono attualmente impegnate nel progetto “Un biglietto per Tokyo – diventare grandi attraverso lo sport”, che consiste in uno studiato percorso di avvicinamento alle selezioni olimpiche per l’edizione nipponica dei Giochi, prevista nel 2020. Il progetto, portato avanti grazie agli allenatori Paolo Borghi e Dino Koko, anch’essi presenti alla serata, comprende anche il completamento del percorso di studi ed è per questo che è fondamentale la collaborazione con il Liceo Scientifico “A.Roiti” che consente alle atlete di alternare fasi di studio a Ferrara con fasi di studio ad Ivrea, dove si recano più volte all’anno per svolgere specifici periodi di allenamento in quello che è l’unico impianto italiano adatto a simulare al meglio le condizioni di gara.

“Quella del Canoa Club Ferrara è un’eccellenza ferrarese che va valorizzata e questo progetto merita di essere sostenuto” spiega Luciana Pareschi, presidente del Panathlon Club di Ferrara. A farle eco gli interventi dei patron della SPAL presenti alla cerimonia, Francesco e Simone Colombarini, che ricordando l’esaltante biennio appena trascorso, hanno voluto puntualizzare quanto sia importante il sostegno a tutto lo sport del nostro territorio.

Importantissime le parole di Luigi Innocenzi, governatore dell’area 5 del Panathlon, che comprende Emilia Romagna e Marche, che ha voluto sottolineare come il Panathlon Club Ferrara sia all’avanguardia nel rinnovamento generale voluto dal Panathlon, che punta a diventare sempre più un’entità presente e attiva sul territorio. “Il Club di Ferrara lo fa sicuramente con questi premi e lo sta facendo molto anche con azioni legate al recente terremoto”. Infatti il Panathlon Club Ferrara, grazie ad un’intesa con il Comune di Masi Torello, asd A Ruota Libera e Holiday Village Florenz, ha appena consegnato un’ingente donazione al Comune di San Severino Marche (MC), che la utilizzerà, tra le altre cose, per portare spensieratezza a 10 ragazzi che quest’estate potranno così partecipare all’Educamp CONI Residenziale dell’Emilia Romagna, che si svolgerà proprio presso la struttura ricettiva del Lido degli Scacchi. Questo progetto si inserisce in un progetto molto ampio del Panathlon che punta, grazie ai vari Club, ad ospitare durante l’estate oltre 200 bambini provenienti dalle zone colpite dal sisma.

Visite: 73