Un successo la serata dei Premi Panathlon “Atleta Eccellente, Eccellente Studente” 2021!

Il Prefetto di Ferrara e il Presidente del Club danno il via alla serata

Una vera festa della “ripartenza” quella dei Premi Panathlon 2021 "Atleta Eccellente, Eccellente Studente"! Il momento più importante per il Club di Ferrara non tradisce le attese e, dopo essersi fatto attendere per un anno a causa questa di questa “maledetta” pandemia, si può tornare finalmente in presenza per premiare i meritevoli campioncini del nostro sport!

Il compito di aprire la serata è affidato alla Presidente del Club Luciana Boschetti Pareschi e alle importantissime parole di Sua Eccellenza il Prefetto Michele Campanaro, che ormai come consuetudine dal suo insediamento non manca questa cerimonia, occasione per lui di ricordare il valore etico dello sport e di fare il punto, proprio attraverso lo sport, sulla ripartenza, citando lo SPAL – Juventus dopo il quale tutto è cambiato per arrivare alla partita di ieri pomeriggio della Azzurre al Mazza, finalmente con il pubblico sugli spalti.

Il Governatore Panathlon Area 5 Emilia-Romagna e Marche Lucio Montone

Insieme a lui sono graditi ospiti della serata il Governatore Panathlon di Emilia-Romagna e Marche, l’Assessore allo Sport del Comune di Ferrara Andrea Maggi, il Sindaco di Masi Torello Riccardo Bizzarri, l’appena riconfermato Presidente Comunale AVIS Sergio Mazzini e il Direttore Generale del Kleb Franco Dal Moro. Ma il parterre dei presenti è ancor più ricco grazie alla presenza dei tanti soci del Club che ricoprono anche cariche istituzionali, come l’Assessore Angela Travagli, che del Panathlon è vicepresidente vicario e il Sindaco di Voghiera Paolo Lupini. Il tutto per una serata di festa ma dall’altissimo spessore istituzionale, con discorsi che hanno fatto con precisione il punto sul momento di difficoltà della società e dello sport, guardando a quest’ultimo come elemento cardine della ripartenza.

Il momento più atteso della serata, quello sul quale è giusto puntare i riflettori, è quello che dà il titolo alla conviviale, la consegna dei Premi Panathlon “Atleta Eccellente, Eccellente Studente”! Ed ecco quindi i profili dei giovani Campioni che cercheranno, negli anni a venire, di essere all'altezza dei loro predecessori a conquistare questo premio, come le future Olimpioniche Martina Santandrea e Marta Bertoncelli o chi sta cercando in tutti i modi di ritagliarsi un pass paralimpico, come il nuotatore non vedente Karim Gouda... L’albo d’oro completo è reperibile sul sito www.panathlonclubferrara.it e bisogna ricordare che i Premi Panathlon Club Ferrara vengono assegnati da una commissione aggiudicatrice interna, con scelte che, come appena puntualizzato, si sono sempre rivelate molto attente, ricadendo su atleti che si sono poi confermati ai vertici internazionali delle loro categorie e anche di più. Ecco, dunque, i profili dei nominativi scelti per questo 2021, presentati durante la serata dai video delle loro più significative performance ed introdotti dalla Segretaria del Club Rita Minarelli:

La premiazione di Tommaso Occhi

Tommaso Occhi (Motociclismo), ferrarese classe 2003, risiede a Masi Torello e gareggia per il team finalese Geko Bike Factory. Tommaso corre, con la sua Yamaha R3, nel Campionato Italiano Velocità Supersport 300, la massima competizione nazionale, dopo due anni di apprendistato nella R3 Cup, categoria nella quale è cresciuto gara dopo gara e dove ha conquistato podi ed ottimi risultati, arrivando ad essere pronto per debuttare ad un livello più alto. Il suo unico obbiettivo quest’anno è migliorare gara dopo gara arrivando a togliersi soddisfazioni, lavorando in completa sinergia con il team ed ascoltando i preziosi consigli che per un pilota giovane e con potenziale sono fondamentali. Tommaso ha appena terminato con buon profitto la classe 4^ dell’Istituto Carducci, Liceo Scienze Umane - Progetto Sport. Alla premiazione, svolta dal Prefetto Campanaro e dalla vicepresidente vicaria del Club Angela Travagli e che ha visto l’intervento del Sindaco di Masi Torello Riccardo Bizzarri, è stato accompagnato dal padre Patrizio Occhi, che è anche rappresentante della società modenese per la quale gareggia.

La premiazione di Tommaso BarottoTommaso Barotto (Pallavolo), rodigino classe 2005, ha iniziato nella stagione 2017/18 l’attività agonistica con la a.s.d. 4 Torri 1947, società con la quale cresce di livello mettendosi in luce nei vari campionati e venendo per questo selezionato nelle rappresentative di vario livello, fino a guadagnarsi, nel 2019, la convocazione con la Nazionale Italiana categoria allievi. Nella stagione 2019-20 inizia il prestito alla società di Superlega A1 PowerVolley Milano, che gli sta permettendo di disputare, oltre ai campionati giovanili U17-U19, il campionato di Serie B. Nell’Aprile 2021 si guadagna i gradi di titolare nella Nazionale U17 nel Torneo di qualificazione per i prossimi Europei: trofeo vinto, qualificazione ottenuta e successo individuale con la nomina di miglior opposto della competizione. Il trasferimento gli ha imposto di iscriversi all’I.T.I. Marconi di Gorgonzola (MI), indirizzo informatico, dove ha appena terminato con buon profitto la classe 2^. Alla premiazione, affidata sempre al Prefetto, è stato accompagnato dal suo allenatore-scopritore qua alla 4 Torri, Matteo Bernard. Con loro anche il Presidente della società Massimiliano Bristot, che è anche uno dei consiglieri del Panathlon Ferrarese.

La premiazione di Beatrice Minotti

Beatrice Minotti (Atletica Leggera), ferrarese classe 2005, risiede ad Ostellato ed è tesserata dal 2015 per il Centro Atletica Copparo. Beatrice nell’ottobre 2020 ha vinto il Campionato Italiano nelle Cadette (U15) sulla distanza degli 80 metri con il tempo di 10”05, dopo avere corso la qualificazione in 9”96 (2° tempo in Italia tra le U15 nel 2020). Beatrice è inoltre una specialista del salto in lungo e sempre nella stagione scorsa ha realizzato la seconda prestazione stagionale nazionale per la sua categoria. Beatrice frequenta il Liceo Scientifico Roiti, sezione ad indirizzo sportivo, dove ha appena terminato con buon profitto la 2^ classe. Alla premiazione, svolta dall’Assessore Andrea Maggi e dalla Cerimoniera del Club Anna Maria Ballarini, è stata accompagnata dall’allenatore Fabrizio Tezzon.

La premiazione di Steven MatteoSteven Matteo (Ginnastica Artistica), barese classe 2003, si è trasferito a Ferrara nel 2017 per inseguire il suo Sogno di diventare un Campione, vista l’impossibilità di proseguire questa strada rimanendo in Puglia. Ha cambiato completamente vita, venendo “affidato” alla Palestra Ginnastica Ferrara a.s.d., in particolare alla direttrice tecnica Loriana Ferrari che lo accompagna alla premiazione, ed iscrivendosi all’I.T.I. Copernico - Carpeggiani, indirizzo informatico, dove attualmente frequenta la classe 4^ con buon profitto. Steven ha così avuto modo di crescere in maniera impressionante, divenendo punta di diamante della squadra della PGF neopromossa in serie A1. È doveroso aggiornare il suo curriculum allo scorso week-end con la conquista di un oro al volteggio, un argento al cavallo con maniglie e un bronzo al corpo libero nella categoria juniores della Coppa dei Campioni di ginnastica artistica. Si è trattata dell’ultima premiazione della serata, effettuata in coppia dal Prefetto e dall’Assessore Maggi, con la doverosa presenza di un altro socio del Club, Franco Mantero, che della PGF è il Presidente e che a questo assomma la carica di Consigliere Nazionale di una federazione prestigiosa come la Federginnastica, che in questo modo ha potuto parlare anche della emozionate cavalcata della società ferrarese verso la conquista della serie A1 di Ginnastica Artistica Maschile, sogno realizzato lo scorso aprile a Napoli.

Durante la serata, che rientrava di diritto anche nei festeggiamenti per i 70 anni della fondazione del Panathlon International, fondato il 12 giugno 1971 a Venezia (Il Club di Ferrara, 10° per costituzione, è stato fondato il 14 aprile 1954 e ha visto la sua prima conviviale il 10 maggio dello stesso anno), si è svolta una premiazione che doveva chiudere un cerchio aperto a gennaio 2020, reso infinito dalla pandemia. L’assemblea dei Club dell’Emilia-Romagna e delle Marche aveva allora designato come vincitori dei Premi Fair Play d’Area due candidati proposti dal nostro club: il giovane Eugenio Dondi per il gesto e Mirko Rimessi per la comunicazione. Il terzo premio invece, alla carriera, è andato al candidato del Club di Cesena, un “certo” Davide Cassani. Bene, durante la conviviale del 10 giugno questi premi potranno finalmente essere consegnati, non nel modo classico che prevedeva una cerimonia comune, ma con la visita a “domicilio” del Governatore d’Area Lucio Montone proprio qua a Ferrara, per rendere ancora più unica questa serata.

La premiazione di Eugenio Dondi

Eugenio Dondi, giovane podista del Team ProEtichs, ha meritato il premio per il seguente gesto: i giovanissimi Eugenio Dondi (asd Team ProEtichs) e Kevin Dal Passo (asd Acli Faro Formignana) durante la manifestazione “Corsa della Bonifica” del 2019, si sono resi protagonisti di un episodio dall’altissimo valore sportivo, umano ed etico: a poche decine di metri dal traguardo il fortissimo Kevin Dal Passo sbaglia la strada di ingresso al traguardo, complice la bici guida che ha “tirato dritto”. Nel tentativo di fermarsi, Kevin è scivolato a terra facendosi parecchio male ad un braccio ed alla mano… Eugenio Dondi, che gli era subito dietro, si è fermato per aspettare che il suo amico si rialzasse. Entrambi sono ripartiti, ingaggiando poi una splendida volata che ha visto prevalere Eugenio di un soffio. Subito dopo la gara, mentre il padre lo medicava, Kevin gli ha detto: “Sai perché Eugenio mi ha aspettato? Perché è un buon amico…” Dondi attende adesso solo la premiazione, con il diploma d’onore, da parte del International Fair Play Committee, che ha fine 2020 ha ritenuto il suo gesto meritevole anche di questa menzione speciale. La premiazione è stata affidata la Governatore a al vice-presidente del Club Davide Conti.

Rimessi con il Prefetto di Ferrara e Steven Matteo dopo le premiazioni

Mirko Rimessi, responsabile, tra le altre cose, della comunicazione del nostro Club, ha invece ricevuto il premio per le numerose attività svolte nella promozione del fair play e dello spirito olimpico, con particolare riferimento al viaggio della “Sua” torcia dopo aver portato il “Fuoco di Olimpia”. Rimessi infatti, a seguito dell’incredibile esperienza come tedoforo in terra coreana, uno dei 20 rappresenti italiani invitati a prendere parte al Torch Relay del 2018, si è dedicato ad un tour che, attraverso la presentazione del prestigioso simbolo dei Giochi Olimpici, gli ha consentito di parlare di sport, storia, cultura, inclusione ed integrazione nelle scuole di ogni ordine e grado della nostra provincia, al consiglio Regionale del CONI, ai ragazzi riuniti a Cesenatico per i campionati studenteschi giovanili, a Fanano per il Trofeo Tiezzi di pattinaggio corsa. La premiazione è stata affidata al governatore e al Presidente del Club Luciana Boschetti Pareschi.

Un ritorno in presenza e alla normalità di grande successo quindi, una festa per celebrare la vita e la speranza che tutto sia passato e che adesso, andando sempre con la dovuta cautela e precauzioni, si possa tornare a vivere, come sottolineato in chiusura dall’anfitrione Luciana Boschetti Pareschi.

I premiati con i Premi Panathlon 2021

Visite: 500